Sunday, 5 October 2008

i disappoint you. you give up (out) on me
















(click picture to see a larger version)


Eventually we made it to our distant peninsula. At the beginning we did our best to convince ourselves what we could see did match our expectations. But it became clear with time. Yes, now we can’t help feeling slightly disappointed, as what we found is not what we expected, what we let ourselves dream of. Is reality really that bad? We don’t know, what matters now is we won’t be ever able to dream about that place again and we start to regret we ever decided to go. One suddenly realizes it would have been just nice to keep on dreaming about it, but that’s how human nature is, and we eventually yield to desire, to desire that burns our soul from the inside. Weakness, so human. And yet, if we only were able to see the real beauty in a place, in somebody else, leaving any expectation aside. Seeing somebody, rather than projecting our dreams into it. That’d be much more human.
___________________________________________________________________

Infine siamo giunti presso la nostra penisola lontana. All’inizio abbiamo fatto del nostro meglio per convincere noi stessi del fatto che cio’ che vi abbiamo trovato corrispondesse alle nostre aspettative. Ma divenne chiaro col tempo. Si, ora non possiamo fare a meno di sentirci leggermente delusi, perche’ cio’ che abbiamo di fronte non e’ quello che ci aspettavamo, non e’ cio’ di cui abbiamo lasciato noi stessi sognare. La realta’ dei fatti e’ davvero cosi’ brutta? Difficile a dirsi, cio’ che importa adesso e’ che non potremo mai piu’ sognare di quel posto, e allora iniziamo a pentirci di essere andati. All’improvviso ci si rende conto che sarebbe stato bello poter semplicemente continuare a sognare, ma in fondo e’ la natura umana, alla fine ci si arrende al desiderio, al desiderio che da dentro brucia l’anima. Una cosi’ umana debolezza. E pur tuttavia, se fossimo capaci di cogliere la reale bellezza di un posto, di un’altra persona, lasciando da parte ogni tipo di aspettativa. Vedere qualcuno, piuttosto che proiettarvici dentro i nostri sogni. Ecco, sarebbe molto piu’ umano.

5 comments:

gaz said...

"alla fine ci si arrende al desiderio, al desiderio che da dentro brucia l’anima" quanto sono vere queste parole e quante volte poi ci sentiamo delusi, il viaggio è più importante della meta, il sogno più entusiasmante della realtà...Ma siamo in grado di rinuciarci. Credo di no, o almeno io no, non ci riesco. Il desiderio è il fuoco che scalda,il sogno è l'acqua che disseta... e poi la vita riparte.

La foto rende benissimo questi sentimenti.
ciao

Francesco said...

tra sogno e realtà, tra un presente che ci sta stretto e uno splendido cielo viola che ci chiama ad essere liberi. Questo è questa foto. Che altro dire: splendida!

(Solo una piccola, piccolissima nota tecnica: un po' di più luce sulle figure?)

luca:sehnsucht said...

gaz: in effetti, la parola "sehnsucht" non e' stata scelta casualmente per questo luogo virtuale. Soprattutto in questo momento della vita mi sto lasciando guidare dal "deisderio", non credo lo si debba combattere, l'importante e' l'essere consapevoli, e sapersi prendere le responsabilita' delle proprie scelte.
Bertrand Russell diceva: "Every human activity is prompted by desire"

francesco: riguardo alla tua nota, ho recuperato da RAW, credo, 2/3 di stop sulle figure, che altrimenti erano in quasi totale controluce (solito HDR a una sorgente) ma non ho voluto "tirare" l'esposizione piu' di tanto. Poi ci sono i soliti problemi di calibrazione del monitor, o piuttosto dovrei iniziare a lavorare sulle foto con luce naturale piuttosto che alla sera con la lampada. Comunque, si, avrei voluto avere il maggior dettaglio possibile su di esse, anche perche' rappresentano parte integrante dell'argomento qui trattato.

Martina Buckley said...

Ciao Luca, sei proprio chi penso? Anche se ho sbagliato persona, il tuo blog è molto bello, l'ho scoperto solo ora. Continuerò a leggerti ;)
Martina da Cork

luca:sehnsucht said...

Uhm, si, credo sia io, si. Ciao Martina!

P.S. mi eran venute in mente delle cose da postare, e ho ancora qualche foto della Norvegia, ma in questi giorni ho la casa invasa da ospiti! Vi do sicuramente appuntamento alla prossima settimana.

 
Creative Commons License
photos and text licensed under a Creative Commons License.