Monday, 16 March 2009

beautiful blueberries (how i drifted into slowness)















(click picture to see a larger version)

The fragility of a crystal is not a weakness but a fineness

I’ll go straight to the point, this project has ended its course. This time it’s different, I’m not quitting for any particular reason. Just, I believe any project has a beginning and an end. This non-place, which I started a year ago, has marked a specific period of my life. And now I can look back at this last year with some nostalgia, I strongly believe this has been one of the most serene, intense periods of my life. So many faces, places, sounds, colours. And I believe it is right to terminate something when it is still close to the peak of its intensity, rather than let it slowly fade away into an anticlimax. A significant change is going to occur in my life, time to move on, leave some things behind. But that’s it, life’s dynamic, we are dynamic, we cannot simply let nostalgia, fear, rule our lives. And yet these things will stay with me for good, carved in my memories.

I will need to spend my energies in other things in the short term. Perhaps I’ll have a short break from photography. This being said, photography remains a priority in my life, I have projects for the future for it, which will hopefully go beyond a computer screen. And I’m sure I’ll find a way to share such projects with those who encouraged me so far.

Last time I left with a quote of musician Barzin Hosseini. This time I found an appropriate song of him:

>> listen (stayed too long in this place)

_______________________________________________________

La fragilità del cristallo non è una debolezza ma una raffinatezza

Vado diretto al punto, questo progetto e’ giunto al termine del suo corso. Ma questa volta e’ diverso, non lascio per alcun motivo particolare. Soltanto, credo che ogni progetto abbia un inizio e una fine. Questo non-luogo, nato un anno fa, ha segnato un momento specifico della mia vita. E ora posso guardare indietro a questo ultimo anno con un po’ di nostalgia, credo fortemente che questo sia stato uno dei periodo piu’ sereni e intensi della mia vita. Cosi’ tante facce, posti, suoni, colori. E credo sia giusto cessare qualcosa quando questa sia ancora vicino all’apice della sua intensita’, piuttosto che lasciarla sfumare lentamente in un anticlimax. Un cambiamento significativo sta per accadere nella mia vita, tempo di andare avanti, e lasciare alcune cose indietro. Ma cosi’ stanno le cose, la vita e’ dinamica, noi siamo dinamici, non possiamo lasciare che la nostalgia, la paura, governino le nostre vite.

E tuttavia, queste cose resteranno per sempre con me, scolpite nei miei ricordi.

Avro’ bisogno di dedicare le mie energie ad altre cose nel breve termine. Forse’ mi allontanero’ brevemente dalla fotografia. Detto questo, la fotografia resta una priorita’ nella mia vita, ho progetti per il futuro che la riguardano, e spero esuleranno dallo schermo di un computer.

E sono sicuro di riuscire a trovare un modo di condividere questi progetti con coloro che finora mi hanno sempre incoraggiato.

L’ultima volta lasciai con una citazione dal musicista Barzin Hosseini. Questa volta ho trovato una sua canzone appropriata alla situazione:

>> ascolta (stayed too long in this place)

10 comments:

Paolo said...

allora in bocca al lupo da parte chi ti ha letto sempre e commentato (quasi) mai

ciao

luca:sehnsucht said...

Ciao Paolo, grazie per il supporto. Ti avevo "trovato" solo oggi ed appena avro' un minimo di tempo andro' a visitare con attenzione il tuo fotoblog.

francesco said...

Caro Luca, ovviamente mi dispiacerà non trovare più in futuro questo tuo spazio, mi dispiace davvero tanto. D'altro canto, capisco e sono pienamente con te in questa tua scelta; se posso esserti utile in qualche modo sappi che si sono. Ovviamente sai come trovarmi per informarmi dei tuoi progetti, ci terrei molto.
Per il resto che dire? Le tue foto mi piacciono molto, mi piace la cura e la passione che ci metti e che so ci metterai.
Ti lascio un abbraccio forte e un augurio di buona fortuna.
Francesco

francesco said...

dimenticavo... chiudi con una delle tue "solite" eccellenti foto!

Anonymous said...

peccato Luca, mi piaceva questo spazio. Interessante e mai banale.
Apprezzavo in particolare la ricerca dello stimolo, la voglia di far pensare piuttosto che di dire le cose. E' stato proprio un bel lavoro. A presto, ed in bocca al lupo per tutto.
Vincenzo

gaz said...

Mi accorgo ora di questo tuo post, e sinceremente mi dispiace.
Ho sempre ammesso di essere una profana ma le tue foto mi hanno trasmesso molte emozioni e anche quello che hai scritto per accompagnarle.
Ti auguro il meglio dalla vita!
Ciao
giuliana

Anonymous said...

ti auguro anch'io buona fortuna, è anche grazie a te che sono riuscita a capire quanto sia importante per me coltivare il "mio" modo di fotografare, mi hai aiutata moltissimo, a partire dalla fase di "decollo", che tra l'altro credo non sia ancora finita. ogni tanto sogno anch'io di crearmi una pagina tutta mia, come questa, ma non sono ancora abbastanza "grande" per farlo.
ti ringrazio moltissimo per tutto, specialmente per quella volta che ti è saltato in mente di spedirmi le foto della lapponia.
a presto... o a quando vuoi.
silvia

Anonymous said...

La magia che ti accompagna è come la lava per me...
a prestissimo
g_

Anonymous said...

mi dispiace, mi piaceva guardare le tue foto..

ciaula

luca:sehnsucht said...

Dai, non fate cosi', poi piango :p

mi servira' ancora un po' di tempo, ma spero di potervi comunicare qualche novita' fotografica al piu' presto

 
Creative Commons License
photos and text licensed under a Creative Commons License.